Ff Asicsnetburner Balistici Scarpe Da Pallavolo Razza Blu / Argento GlZqMfr1tz

SKU-183072-azc31320
Ff Asicsnetburner Balistici - Scarpe Da Pallavolo - Razza Blu / Argento GlZqMfr1tz
ASICSNETBURNER
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
Percorso semplificato QuiNews.net
FIRENZE
martedì 31 luglio 2018
Tutti i titoli:
Pompe Maripéballet Salvia KJpiU
Florsheimravel Intelligenti Slipon Nero x2siuRJ
Adidas Originalssamba Og Slipon Rosa Chiaro / Bianco Calzature o66mJnTmd
Fiamme nel bosco, bruciati dieci ettari
Pompe Fieldballet Anna Nero jeekQFwEN
Turista trovata in mare senza vita Ignora i divieti e porta Fiamme nel bosco, bruciati dieci ettari
desktop
//js2.gazzettaobjects.it//notifiche/global_notifications.json
https://www.gazzetta.it/notifiche/global_notifications.json
<span class="notification"></span>
Nike Performanceair Zoom Pegasus 35 Scarpe Da Corsa Neutre Cremisi Luminoso / Graticola / Palestra Rosso iFBUuj

Calcio

Vai alla sezione

Calcio

Cobianaqua Pod Piscina Scarpe Marina T11MENM

Pompe Bisgaardankle Cinghia Danza Pesca 43kX7VaBXj

Lilimillatena Stringate Zinco Max fXpDD

Montolivo, messaggio social per i tifosi: "Amore...

Nuova Looktempting Tacchi Alti Farina Davena 9PoozEWCu

Inter, è fatta per Vrsaljko. Accordo per il...

Manolas accende Roma-Barça: "Malcom? Non so chi...

La Serie B è anche in chiaro: alla Rai l'anticipo...

Nuovo sponsor per l'Inter. Firmato un accordo con...

Lady Pezzella, scatto da urlo. German commenta:...

ARTICOLO PRECEDENTE
ARTICOLO SUCCESSIVO
Otto ore di dibattito e sei di camera di consiglio. C'è voluta un'intera giornata perché la Cassazione scrivesse la parola fine su Calciopoli, in un Palazzaccio ormai freddo e deserto. Proprio come era accaduto qualche giorno fa per il Rubygate di Berlusconi. Dopo nove anni di indagini e processi (sportivi e ordinari), lo scandalo che nel 2006 ribaltò il calcio italiano va in archivio con una sfilza di prescrizioni che evitano altrettante condanne, qualche assoluzione nel merito e appena una condanna definitiva.
Dei 36 imputati iniziali (7 arbitri, più Paparesta la cui posizione però venne stralciata subito) il solo De Santis (che aveva rinunciato alla prescrizione) viene condannato ad 1 anno (con pena sospesa). Luciano Moggi e Antonio Giraudo sono prescritti ma non assolti, come Mazzini e Pairetto. Bertini e Dattilo, gli altri due arbitri che non si erano avvalsi della prescrizione, ne escono invece più che puliti: la sentenza di condanna nei loro confronti è stata annullata. In sostanza, Calciopoli penalmente è stato affare di due arbitri: oltre a De Santis, Racalbuto, prescritto in Appello.
l'impianto accusatorio — Così ha deciso la Terza sezione penale presieduta dal magistrato Aldo Fiale. Il presidente ha accolto le richieste del procuratore generale Gabriele Mazzotta, esposte nella requisitoria del mattino durata un'ora e quarantacinque minuti. L'impianto accusatorio che ha sostenuto le sentenze dei primi due gradi di giudizio poggiava sostanzialmente su un passaggio chiave: le sim svizzere date in dotazione ai membri dell'associazione (e a molti arbitri, definiti dal p.g. "di famiglia") servivano a dare tutte le disposizioni utili a ottenere certi risultati. Questo impianto sostanzialmente ha retto fino alla fine: a parte un paio di "capi" di frode sportiva di cui anche Moggi è stato sgravato, l'ex direttore generale della Juventus si è visto negare il proscioglimento nel merito in relazione all'associazione a delinquere aggravata (per cui in Appello era stato condannato a 2 anni e 4 mesi), per la quale nel frattempo è sopraggiunta la prescrizione. Stesso esito hanno avuto le vicende dell'ex vicepresidente federale Innocenzo Mazzini e dell'ex designatore Pierluigi Pairetto, condannati in Appello a 2 anni, alla fine prescritti come Moggi e Giraudo. Per i tre arbitri che avevano rinunciato alla prescrizione, come detto, sono arrivati giudizi diversi: conferma della condanna d'Appello a 1 anno per De Santis, annullamento della sentenza, come da richiesta del pg Mazzotta, per Bertini e Dattilo, che escono da un vero e proprio incubo durato nove anni. Per Racalbuto, altro "non assolto" che aveva usufruito della prescrizione, la Corte ha rigettato il ricorso.

L'ex d.g. della Juventus, Luciano Moggi. Ansa

Il nome di dominio |

Un dominio di terzo livello è un indirizzo secondario del nome di dominio. E' conosciuto anche come sottodominio .

Come si presenta un sottodominio

Un nome di dominio 3° livello ( es. blog ) precede sempre il nome di dominio di 2° livello ( es. andreaminini.com ).

Anche il termine "WWW" che normalmente precede il nome dei siti web è, in realtà, un sottodominio. In origine era usato come prassi per indicare che quell'indirizzo conteneva informazioni fruibili tramite il World Wide Web ( WWW ). Ormai non ci si fa più caso... ma il significato era questo.

Il nome di dominio di 3° livello è comunque un elemento facoltativo dell'indirizzo URL del sito web e può anche mancare del tutto.

Contenuti duplicati . L'indirizzo con "WWW" ( es. www.andreaminini.com ) e quello senza WWW ( es. andreaminini.com ) sono da considerarsi come due sottodomini differenti. Quando puntano allo stesso contenuto del sito web, sullo stesso server, possono causare un problema di contenuti duplicati sui motori di ricerca.

I domini di terzo livello non richiedono nessuna operazione di registrazione o di assegnazione da parte di una Registration Authority.

L'assegnatario di un dominio di secondo livello ( es. www.andreaminini.com ) può aprire gratuitamente numerosi domini di terzo livello ( blog.andreaminini.com, es.andreaminini.com, ecc. ).

Per creare dei domini di terzo livello è sufficiente modificare il DNS del dominio di 2° livello .

Nota . In genere i sottodomini sono gratuiti. Non mancano però i provider che applicano delle tariffe anche sull'apertura dei domini di terzo livello.

I sottodomini sono nomi di gerarchia inferiore rispetto al nome di dominio principale. Pertanto, non ci sono limitazioni, né vincoli sulla scelta del nome.

Esempio . Non posso registrare www.google.com perché il nome di dominio di 2° livello è già registrato. Tuttavia, potrei aprire un sottodominio google.andreaminini.com.

I domini di terzo livello sono domini a se stanti. Possono puntare allo stesso computer server ( spazio web hosting ) dove si trova il sito web del dominio principale.

In alternativa, i sottodomini possono anche essere associati a macchine differenti dislocate su diversi numeri IP ( spazio hosting diverso ).

Esempio . Potrei associare il sito www.andreaminini.com alla macchina ( Server 1 ) situata in una webfarm in Italia e il sottodominio blog.andreaminini.com a un'altra macchina ( Server 2 ) di una webfarm a New York.

Ciascun sottodominio può essere associato ad uno spazio web a sé, diventando così un vero e proprio sito web indipendente dal dominio madre.

I sottodomini sono utilizzati soprattutto perché rispondono a esigenze:

Esempio . Una società utilizza il www.nomebrand.it come sito aziendale ufficiale dell'azienda e il sottodominio blog.nomebrand.it per pubblicare post più informali.

Contatti
  • Numero Verde/Fax: 800-994480
  • E-mail: info@icoversrl.it
Dove siamo
  • Roma sede legale e operativa: Piazza della Libertà 10 - 00192 Roma
  • Cosenza sede di rappresentanza: Via Luigi Miceli, 62
  • Milano sede di rappresentanza: Via Adelaide Bono Cairoli, 30
Servizi
Informazioni e assistenza
® Copyright 2017 - ICOVER S.r.l. - P.IVA 02860290788

Cookies policy - Aldoleginiel Formatori Bianco DYC4u4ZDE
- Credits